Verdure invernali - 07. gennaio 2020

Delle verdure fresche anche in pieno inverno? Sì, è possibile! Grazie alle diverse qualità di cavolo, alla verdura asiatica, alla chicorées scaroles, faremo il pieno di vitamine per tutta la stagione invernale.

Proprio questa mattina abbiamo raccolto qualche varietà di stagione, guarda il nostro video.

 

Oltre ai grandi classici come le carottes e le patate, tanti altri ortaggi crescono anche durante la stagione fredda!

Le lattughe: fino ad ottobre e a volte anche in novembre, si possono raccogliere le insalate più robuste come la lattuga Batavia, il lattughino Prinice, il lattughino Verde Italiano, la lattuga Cocodelo o anche l’insalata da taglio Black Hawk. Alcune insalate da taglio come il nostro mix di Mesclun, possono essere seminate a settembre sul balcone e raccolte fino a novembre.

Soncino, valeriana: ci sono differenti appellativi, ma siamo tutti d’accordo su una cosa: è il contorno ideale per i piatti di festa del periodo Natalizio! Semina in agosto, direttamente in terra, e potrai avere il tuo raccolto a partire da dicembre e per tutto l’inverno.

Consiglio: semina diverse varietà. Il robusto “Duplex” si sposa perfettamente con la forma originale delle “Coquilles de Louviers” e il “Cuore d’oro” aggiunge un po’ di colore al piatto. Le foglie cambieranno tonalità e si avvicineranno al giallo con il primo gelo.

Cavoli asiatici: li adoriamo. Facili da coltivare, a crescita rapida e con un alto rendimento, questi ortaggi alla moda sono molto sani. Specie come Paï Tsaï, Pak Choï o Michihili vengono ora seminate in vassoi e poi piantate all'aria aperta. Si consumano sia nelle insalate che nei piatti cucinati. Suggerimento: se piantati nella serra di pomodori vuota o in un luogo riparato, svernano bene e consentono un secondo raccolto in primavera. Da marzo fioriscono, e se raccogliamo i delicati germogli appena prima della fioritura, possiamo prepararli come le "Cime di Rapa" in Italia.

Colraves, raves, gros radis

Cavolo rapa, navone, ravanelli: questi ortaggi considerati un grande classico stanno vedendo una grande rinascita. E non a caso! A semina diretta, sono delle colture facili e rapide e si raccolgono da settembre a novembre. Sono delle colture ideali dopo gli ortaggi estivi. Si possono tenere per più mesi in cantina, e si mangiano anche crudi, in insalata o cotti in zuppe o salse.

Spiaci: fino a metà settembre  si possono seminare direttamente nel terreno, per raccoglierli poi per tutto l’inverno. Oltre ad essere ricchi di sali minerali, gli spinaci sono un eccellente sovescio.

Cicorie: cosa c’è di più sano del grumolo, chicorée scarole, radicchio, pain de sucre cicorino verde, del Castelfranco di Luisa, del radicchio o del pan di zucchero? Seminati ad agosto, le gustosissime foglie croccanti si raccolgono, secondo la varietà, da novembre a maggio, per deliziose insalate. Alcune varietà sono leggermente amare - ma l’amarezza è associata alle proprietà antiossidanti. Gli inglesi parlano di “d’acquired taste - un gusto al quale ci si deve abituare. Provali per la prima volta e, senza nemmeno accorgertene, ne sarai dipendente! 😉