Verdure invernali: fai scorta di vitamine! - 01. agosto 2021

È soprattutto in inverno che abbiamo bisogno di apporto di vitamine e verdure fresche. Ma nessun cetriolo croccante all'orizzonte, niente peperoni o pomodori succosi (a meno che tu non abbia coltivato il pomodoro da conservazione "Vesuvio").

Una contraddizione? Non proprio! Oltre ai classici come le carote e le patate, molte verdure crescono anche durante la stagione fredda!

Insalate: fino a ottobre, o anche fino a novembre, puoi raccogliere insalate robuste come Regina di Vetro, Parinice, Verde italiano, Poschiavo, Cocodelo o anche Black Hawk. Anche sul balcone, l’insalata da taglio come la nostra varietà Mesclun, seminata a settembre, può essere raccolta fino a novembre.

Lattuga valeriana, rampon, doucette: sul nome ci sono differenze, ma su una cosa tutti sono d'accordo. È l'accompagnamento ideale per i tuoi pasti durante le festività natalizie! Seminala in agosto direttamente nel terreno e raccoglila a dicembre per tutto l'inverno. Suggerimento: aggiungi un tocco di diversità seminando diverse varietà: il robusto "Duplex" si fonde perfettamente con la forma originale della "Coquilles de Louviers", e il "Cœur d'or" porta il colore nel piatto. Le sue foglie ingialliscono dopo la prima gelata.

Cavoli asiatici: li adoriamo. Facili da coltivare, a crescita rapida e con un alto rendimento, questi ortaggi alla moda sono molto sani. Specie come le Paï Tsaï, Pak Choï o Michihili vengono ora seminate in vassoi e poi piantate all'aria aperta. Si consumano sia nelle insalate che nei piatti cucinati. Suggerimento: se piantati nella serra di pomodori vuota o in un luogo riparato, svernano bene e consentono un secondo raccolto in primavera. Da marzo fioriscono, e se raccogli i delicati germogli appena prima della fioritura, puoi prepararli come si preparano le "Cime di Rapa" in Italia.

Cavoli rapa, rape, grandi ravanelli: questi classici ortaggi da conservare stanno godendo di un vero ritorno. E non è sbagliato! Per la semina diretta sono colture facili e veloci, e si raccolgono da settembre a novembre. Queste sono le colture ideali dopo le verdure estive. Si conservano per diversi mesi in cantina, e si mangiano anche crudi, in insalata o cotti nella zuppa o in umido.

Spinaci: fino a metà settembre vengono seminati direttamente nel terreno e vengono raccolti per tutto l'inverno. Oltre ad essere ricchi di sali minerali, gli spinaci sono un ottimo fertilizzante verde.

Cicorie varie: cosa c'è di più sano del grumolo, della scarola, del radicchio o del pan di zucchero? Seminati in agosto, a seconda della varietà, da novembre a maggio, queste bellissime foglie croccanti possono essere raccolte per deliziose insalate. Alcune varietà sono leggermente amare, ma l'amarezza spesso significa che sono antiossidanti e che  possiedono altri contenuti preziosi! Gli inglesi parlano di "acquisizione del  gusto" - un gusto a cui ci si deve abituare. Provalo e prima che tu te ne accorga, ne sarai dipendente!

Verdure invernali: fai scorta di vitamine!