Scegli il momento adatto - 29. aprile 2021

Sia che produciamo da soli le nostre piantine o che le compriamo già pronte: a metà maggio possiamo iniziare a posizionarle nell’orto, sia all’aperto che in serra. Ecco alcuni consigli per farle crescere al meglio:

Scegli il momento adatto

Verifica spesso lo stato delle piantine:

  • Taglia: più una pianta è grande, più ha bisogno di acqua e nutrimento. Un vaso può facilmente diventare troppo piccolo e frenare lo sviluppo della pianta.
  • Radici: tenendo la piantina al contrario, puoi togliere delicatamente il vaso. Se le radici fanno più volte il giro della terra, significa che c’è una mancanza di spazio.
  • Foglie: se le foglie sono opache o ingialliscono facilmente e si accartocciano su loro stesse, è segnale di una mancanza di nutrimento.
  • Terriccio: in generale, il terriccio commerciale contiene già abbastanza nutrimento per 6-8 settimane. Dopo questo periodo può iniziare ad essere carente.

Se c’è la presenza di più sintomi, è necessario spostare le piante in vasi più grandi o metterle nell’orto, se le condizioni sono favorevoli.

Pianifica le tue coltivazioni

  • Ogni pianta ha i suoi bisogni. Verifica le indicazioni sul retro della bustina dei semi.
  • Calendario: la maggior parte delle piante non sopportano il freddo e non devono quindi essere piantate prima della metà di maggio.
  • Controlla le previsioni meteo: è meglio scegliere una giornata né troppo calda, né troppo fredda, con il cielo coperto. In questo modo le piante non subiranno uno shock termico. Se le previsioni danno un calo delle temperature, è meglio conservare le piante ancora qualche giorno al caldo. I famosi Santi del primo freddo (11-15 maggio) sono una buona indicazione temporale: non si piantano mai pomodori, peperoni e cucurbitacee prima del loro arrivo.
  • Scegli un luogo protetto nel tuo giardino, la maggior parte delle piante non amano il vento e apprezzano un riparo dalla pioggia (serra, tetto).
  • Fai in modo di assicurare un’adeguata irrigazione nei prossimi giorni. Le tue piante dovranno da principio formare le nuove radici per essere indipendenti.
  • Prepara il terreno e aggiungi del compost se necessario.

Piantare

È il giorno X!

  • Fai una buca nel terreno grande come il vaso della pianta. La maggior parte delle piante sono  interrate già con l’inizio del gambo all’altezza del terreno. I pomodori possono essere piantati abbastanza in profondità poiché le radici si svilupperanno sulla parte interrata del gambo.
  • Per i pomodori: metti qualche manciata di foglie d’ortica a sul fondo della buca, serviranno da fertilizzante e da rinforzo per la pianta.
  • Prendi le piantine per la parte superiore e sfila delicatamente il vaso. Attenzione a non danneggiare le radici!
  • Posa la piantina sul fondo della buca e rompila con il terreno.
  • Schiaccia leggermente per compattare il terreno
  • Assicura un’annaffiatura adeguata nei giorni successivi. Se c’è freddo, copri con del tessuto non tessuto.