Proteggi i tuoi semi - 05. marzo 2021

In aprile è possibile fare anche molte semine dirette. Ma attenzione: le giornate più lunghe sono traditrici! Molte sono le minacce per le nostre colture, dal gelo agli insetti indesiderati.

Copri i semi

Le escursioni termiche sono frequenti in aprile, una bella giornata di sole può essere seguita da un gran freddo di notte. Proteggi le tue colture con una copertura di tessuto non tessuto, come ad esempio Agryl [link]. Questi materiali hanno il vantaggio di lasciar filtrare l’aria e la luce, trattenendo il calore la notte. In questo modo quindi eviterai una gelata delle piantine, ma potrai anche anticipare il raccolto da due a tre settimane.

Per evitare che il vento faccia volate via la tua copertura, fissala bene con dei pesi come pietre o terra. Verifica regolarmente lo stato dei semi e togli il tessuto non tessuto in caso di forte sole. Troppo calore potrebbe bruciare i semi!

Ospiti indesiderati!

Il tessuto non tessuto ha il vantaggio di proteggere anche i vostri semi dagli uccelli e da diversi insetti. La mosca della carota e la mosca dei semi, ad esempio, amano deporre le uova sulle nostre colture con un conseguente effetto devastatore. Una rete di protezione come il “Filbio” ha lo stesso effetto di protezione.

Per i fagioli, in particolare, si consiglia di coprire i semi immediatamente, per i 14 giorni successivi. In questo modo le mosche dei semi non potranno deporre le loro uova e impedire la germinazione.

La viscida minaccia

Le lumache sono l’incubo di molti orti. Evita i danni con l’aiuto di varie strategie, come barriere anti-lumache o granuli biologici. Troverai alcuni consigli in questo articolo.

Proteggi i tuoi semi